Scienze e Tecnologie Biomediche

This post is available also in Link identifier #identifier__120442-1English

Coordinatore: Link identifier #identifier__29203-1Prof. Fabio Polticelli

XXXVIII ciclo 2022-2025

 

 

 

Presentazione

Descrizione del corso di Dottorato

Il Dottorato in Scienze e Tecnologie Biomediche è un corso interdisciplinare a cui afferiscono docenti dell’Area Fisica, Chimica, Biologica e Medica, appartenenti prevalentemente al Dipartimento di Scienze dell’Università Roma Tre. Il corso integra le diverse competenze necessarie per la formazione alla ricerca traslazionale nel campo delle scienze biomediche di base ed applicate, ed è organizzato in 2 percorsi formativi (curricula) strettamente interdipendenti:

  • Biochimica Fisica e Farmacologia
  • Fisiologia e Microbiologia

Ciascun curriculum coinvolge diversi gruppi di ricerca tematici, con forti integrazioni intra- ed inter-curriculari, per offrire ai dottorandi l’opportunità di cimentarsi con problematiche scientifiche innovative che oltrepassano i confini strettamente disciplinari. Il percorso in “Biochimica Fisica e Farmacologia” prevede lo studio dei meccanismi molecolari di attività dei farmaci, la sintesi e lo studio delle relazioni struttura/attività biologica di nuove molecole, la caratterizzazione farmacologica di molecole bioattive, la funzionalizzazione chimica e l’ingegnerizzazione biologica di materiali, l’elaborazione di metodi innovativi per la veicolazione di farmaci e per la diagnostica, lo studio delle proprietà strutturali e funzionali di proteine ed altre macromolecole biologiche attraverso metodologie proprie della biochimica, della biofisica, della bioinformatica, della farmacologia, della nanotecnologia, delle scienze “omiche” e della biologia sintetica, nonché lo studio degli effetti di agenti chimici e fisici in sistemi molecolari complessi. Il percorso in “Fisiologia e Microbiologia” utilizza una varietà di approcci interdisciplinari, inclusi quelli descritti nel percorso “Biochimica Fisica e Farmacologia”, per studiare i meccanismi alla base dei processi di omeostasi cellulare e le ricadute patologiche della perdita di questi meccanismi, le vie di trasduzione del segnale attivate da ormoni, la riposta ad agenti chimici, fisici ed a farmaci in sistemi cellulari ed animali, i meccanismi di patogenicità e virulenza dei microrganismi, la risposta immune ed il controllo della crescita di agenti patogeni e cellule trasformate, le interazioni molecolari e cellulari tra agenti chimici (es. farmaci, ormoni) e biologici (es. virus, batteri) e cellule ospite.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Nell’ultimo ventennio si è assistito ad un radicale cambiamento dello scenario occupazionale nel settore biomedico legato all’impatto dello sviluppo tecnologico che ha esteso il bagaglio di conoscenze necessarie per condurre autonomamente non solo la ricerca, ma anche le attività di servizio e controllo in tale settore. I percorsi di laurea magistrale (es. Biologia, Biotecnologie, Farmacia), pur fornendo una adeguata preparazione di base, non garantiscono quella formazione interdisciplinare avanzata (di “terzo livello”) che è l’obiettivo principale del corso di Dottorato in Scienze e Tecnologie Biomediche. I dottori di ricerca che vorremmo formare non saranno solo utilizzatori esperti delle più avanzate tecnologie biomediche, ma contribuiranno in prima persona allo sviluppo di queste. Gli sbocchi occupazionali per i dottori in Scienze e Tecnologie Biomediche sono individuabili in:

  • Università e altri Istituti ed Enti di Ricerca Pubblici e Privati, in Italia ed all’estero
  • Strutture del Sistema Sanitario Nazionale, Aziende Ospedaliere, laboratori specializzati pubblici e privati
  • Centri di ricerca e sviluppo di prodotti farmaceutici e diagnostici
  • Industria agro-alimentare, farmaceutica e diagnostica (sia in ambito ricerca che controlli di qualità)
  • Centri di servizi biotecnologici nell’area biomedica
  • Strutture pubbliche e private preposte allo sfruttamento della proprietà intellettuale di prodotti ad alto contenuto tecnologico in ambito biomedico.

Il corso in Scienze e Tecnologie Biomediche può vantare ottimi risultati in termini di produzione scientifica e dati occupazionali dei suoi dottorati.

Link identifier #identifier__28846-4Link identifier #identifier__162444-5Link identifier #identifier__112966-6
Enza Maria Carla Gasbarro 01 Dicembre 2022