AMETISTA

AMETISTA: image 66505Alterazioni metaboliche nella sclerosi laterale amiotrofica (SLA): identificazione di nuovi biomarcatori e target terapeutici

Progetto cofinanziato dall’Link identifier #identifier__158473-2Unione Europea

Descrizione

La SLA è una malattia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni e porta alla paralisi dei muscoli volontari. Il dismetabolismo energetico della SLA è stato associato a disfunzione mitocondriale ed è ipotizzabile anche un coinvolgimento dei perossisomi. Dati preliminari indicano la modulazione di long non-coding RNA durante la progressione della SLA. Il progetto, tramite un approccio cellulare, genetico e molecolare, si propone di chiarire le relazioni tra tali molecole ed il dismetabolismo energetico, per individuare nuovi biomarcatori diagnostici e target terapeutici.

Stato dell’arte Ametista

La SLA è una malattia neurodegenerativa che affligge 6/8 persone su 100.000, tra i 50 e i 70 anni. Gli unici due composti che mostrano effetti benefici (tra i 700 testati) -Riluzolo e Edaravone- si limitano a prolungare di alcuni mesi la sopravvivenza dei pazienti e a rallentare il deterioramento motorio e respiratorio. Studi condotti dal nostro gruppo di ricerca suggeriscono alterazioni del metabolismo energetico correlate allo sviluppo/progressione della malattia, che interessano pathway mitocondriali e perossisomiali. D’altra parte, il trattamento con proliferatori perossisomiali risulta neuroprotettivo in un modello di SLA, in associazione ad una preservata funzionalità mitocondriale. Inoltre, la regolazione della biogenesi mitocondriale è stata associata all’attivazione di un long non-coding RNA (lncRNA), trascritto dalle regioni subtelomeriche e telomeriche. In effetti, diverse categorie di RNA sembrano implicate nella patologia, con risvolti sul metabolismo. Studi preliminari da noi condotti suggeriscono che variazioni nei livelli di trascritto di alcuni circRNA e lncRNA (con relativi micropeptidi) possano associarsi ad un anomalo consumo energetico nei muscoli ed un conseguente dismetabolismo. Il progetto si propone di chiarire aspetti molecolari/cellulari/genetici del dismetabolismo energetico, per individuare nuovi biomarcatori diagnostici e target terapeutici.

Riferimento: FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – Programma Operativo regionale del Lazio, Programmazione 2014-2020, Progetti Gruppi di Ricerca 2020 – protocollo GeCoWEB n. A0375-2020-36668, CUP F85F21003700009.

  • Investimento totale del progetto: € 149.976,75 image 24761
  • Contributo esterno: € 129.641,75
  • Proponente: Dipartimento di Scienze, Università degli Studi Roma Tre
  • Partner: Fondazione Santa Lucia
  • Coordinatore dell’UdR Università degli Studi Roma Tre – Dipartimento di Scienze: Prof.ssa Sandra Moreno
Link identifier #identifier__88937-1Link identifier #identifier__150520-2Link identifier #identifier__82516-3
Francesca Vitalini 05 Novembre 2021