Istruzioni per l’esame di laurea – Scienze per la protezione della natura e sostenibilità ambientale

Per conseguire la laurea lo studente deve aver acquisito 180 CFU compresi quelli relativi alla prova finale. La prova finale ha l’obiettivo di verificare il livello di maturità e la capacità critica del laureando, con riferimento agli apprendimenti e alle conoscenze acquisite, a completamento delle attività previste dall’ordinamento didattico.

Modalità di svolgimento della prova finale

La richiesta di assegnazione della tesi si può effettuare al raggiungimento di 120 CFU. Per poter discutere l’esame di laurea gli studenti devono presentare la domanda di assegnazione tesi utilizzando la procedura su GOMP (Link identifier #identifier__192330-1https://portalestudente.uniroma3.it/accedi/area-studenti/istruzioni/come-presentare-la-domanda-di-assegnazione-tesi/).

Possono essere nominati Relatori di tesi tutti i docenti afferenti al Consiglio Didattico di Scienze per la Protezione della Natura e la Sostenibilità Ambientale, (inclusi i Professori Seniores e i docenti esterni che abbiano incarichi d’insegnamento nell’a.a. in corso). Possono essere nominati correlatori di tesi tutti i docenti di ruolo afferenti al Consiglio Didattico di Scienze per la Protezione della Natura e la Sostenibilità Ambientale, i Professori Seniores e i docenti esterni, anche se non incaricati nell’a.a. in corso, i dottorandi, gli assegnisti o gli esperti esterni che collaborino in ambito geologico/biologico/ambientale.

Per presentare la domanda di conseguimento del titolo è necessario aver conseguito almeno 152 CFU. Le scadenze e le modalità di presentazione della domanda di conseguimento titolo sono pubblicate sul Portale dello Studente. L’ultimo esame di profitto potrà̀ essere sostenuto dallo studente al massimo 15 giorni prima dell’esame di laurea.

La prova finale per il conseguimento della laurea consiste nella preparazione di un elaborato scritto (Tesi di laurea) e nella sua presentazione orale, con il supporto di diapositive. L’elaborato scritto non dovrà superare le 10.000 parole (escluse bibliografia e figure). La presentazione orale ha durata di massimo 10 minuti, ed è seguita dalle domande della Commissione.

La Segreteria Didattica del CdL in Scienze per la Protezione della Natura e la Sostenibilità Ambientale procede al calcolo della media finale e alla conversione dei voti in centodecimi secondo i seguenti criteri:

  • Si calcolano gli 11/3 della media dei voti conseguiti nel triennio, pesati in funzione dei valori in CFU dei rispettivi insegnamenti (media ponderata) (gli esami soprannumerari non concorrono al calcolo della media);
  • Eventuali votazioni di 30 con lode verranno considerate come 31/30.

Una Commissione di sei membri, formata dai relatori e correlatori degli studenti laureandi e da docenti del Corso di Laurea e/o membri esterni non appartenenti al Consiglio Didattico (fino ad un massimo di 2 componenti esterni), nominata dalla Commissione Didattica del CdL in Scienze per la Protezione della Natura e la Sostenibilità Ambientale, assegnerà la votazione finale in centodecimi, che verrà determinata tenendo conto della qualità del lavoro svolto e della presentazione dell’elaborato, oltre che del curriculum didattico dello studente, secondo la procedura di seguito descritta.

Alla votazione finale in centodecimi, determinata secondo le modalità descritte nel precedente paragrafo, e approssimata all’unità, la Commissione di Laurea aggiunge fino a un massimo di 8 punti, in funzione dell’esito della prova finale, della durata degli studi del candidato e della partecipazione del candidato ai programmi di mobilità Erasmus nel modo seguente:

  • da 0 a 3 punti vengono attribuiti dalla Commissione di Laurea sulla base della valutazione della presentazione e discussione dell’elaborato finale;
  • da 0 a 3 punti vengono attribuiti dal Relatore;
  • se il candidato consegue la laurea entro il 3° anno accademico di iscrizione viene attribuito 1 punto;
  • se il candidato ha partecipato al programma di mobilità Erasmus sostenendo con esito positivo almeno due esami convalidabili viene attribuito 1 punto.

Agli studenti part-time viene attribuito il punto per conseguimento della Laurea in corso qualora vengano rispettati i 4, 5 o 6 anni di iscrizione previsti dal contratto a tempo parziale con l’Ateneo.

Qualora la votazione dell’esame finale raggiunga 110/110, la Commissione, con decisione unanime, può concedere al candidato la lode. Condizione essenziale per tale attribuzione è che la media ponderata dei voti degli esami sostenuti nel triennio sia di almeno 27,5/30 e che il tempo per il conseguimento del titolo non superi il doppio della durata del corso di studio, qualunque sia il regime di tempo scelto dallo studente.

Link identifier #identifier__153969-2Link identifier #identifier__75433-3Link identifier #identifier__104211-4
Vanessa COMPAGNO 16 Maggio 2024