Logo roma3

Dipartimento di Scienze

Prof. Ruocco Alessandro

Sezione: Nanoscienze e nanotecnologie
Ruolo: Professore Associato
SSD: FIS/01
SC: 02/B1
Incarichi istituzionali: Membro della Commissione Didattica Permanente di OTTICA, Membro del CD del Dottorato “Scienze della Materia, Nanotecnologie e Sistemi Complessi”, Coordinatore della commissione Web
Gruppi e laboratori di ricerca: Superfici
Corsi: Elementi di fisica generale
Corsi esterni al dipartimento Ottica (corso di laurea in Fisica)
Ricevimento: martedi 14.30 - 16.30
Email: ruocco@fis.uniroma3.it
Sito Web: http://webusers.fis.uniroma3.it/~ruocco/home/
Telefono: 0657337210
Cellulare: 87893
Fax: 06 57337102
Indirizzo: Via della Vasca Navale 84
Piano: Terra stanza: 141
Mia foto web

Curriculum

Sono Professore Associato in Fisica Sperimentale (Fis/01) presso l’università Roma Tre dal 2012. Ricercatore presso la stessa univiersità dal 2001 al 2011. Mi sono laureato in Fisica nel 1990 all’università La Sapienza. Ho conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Fisica nel 1994 presso l’università di Modena. Durante il dottorato ho svolto parte della mia attività scientifica (ottobre ’91 – luglio ’92) presso il sincrotrone LURE (Universitè Paris Sud).
Ho svolto la mia attività di ricerca, essenzialmente di carattere sperimentale, nel campo della struttura della materia con particolare attenzione al mondo della fisica delle superfici. Nel corso degli anni ho affrontato diverse problematiche relative alla crescita delle interfacce metallo semiconduttore ed alla interazione idrogeno semiconduttore. In seguito ho affrontato questioni inerenti il meccanismo di diffusione elastico ed anelastico degli elettroni nei solidi. Ho partecipato all’attività presso le beam lines Aloisa e Gasphase (Elettra-Trieste) per esperimenti di coincidenza fotoelettrone-elettrone Auger su solidi ed in fase gassosa. Recentemente mi sono occupato della crescita di molecole organiche (ftalocianine) su substrati metallici studiando in particolare il meccanismo di interazione tra molecola e substrato e la morfologia dell’interfaccia. Da ultimo, nel rinnovato apparato sperimentale del gruppo LASEC del Dipartimento di Fisica dell’Università Roma Tre, ho iniziato lo studio del decadimento dei plasmoni nei solidi.
In relazione alla attività di ricerca ho acquisito una ottima esperienza nella gestione di apparati sperimentali da ultra alto vuoto per esperimenti di fisica delle superfici e nella implementazione e test di nuove apparecchiature usati nell’attività scientifica. Negli ultimi anni mi sono occupato di ridisegnare e realizzare il nuovo apparato del gruppo LASEC del Dipartimento di Fisica dell’Università Roma Tre per effettuare esperimenti di spettroscopia elettronica tradizionale (UPS, XPS, EELS) ed esperimenti di coincidenza temporale di tipo (e,2e) e (,2e).
Ho un ottima conoscenza di diversi linguaggi di programmazione (tra cui C e LabView) utilizzati per scrivere programmi di analisi dati e soprattutto per la gestione automatica di apparati sperimentali. In questo quadro ho progettato e realizzato il sistema per l’acquisizione e gestione dell’apparato sperimentale (e,2e) Solidi dell’IMAI-CNR (Montelibretti) per esperimenti con acquisizione multicanale, ho partecipato alla realizzazione del sistema di acquisizione per esperimenti di coincidenza APECS presso la beam line ALOISA (Elettra-Trieste) ed ho realizzato il sistema di acquisizione del nuovo apparato di coincidenza del laboratorio LASEC del Dipartimento di Fisica dell’Università Roma Tre
Responsabile Scientifico locale (Università Roma Tre, 2003-2005) di un Progetto di Rilevanza Nazionale (PRIN) dal titolo “Studio spettroscopico di ftalocianine nanoaggregate su substrati metallici” facente parte del progetto nazionale dal titolo “Proprietà elettroniche e strutturali e crescita di film debolmente legati: verso la comprensione dell’interfaccia organico-inorganico.” coordinato dal prof. A. Morgante

16 relazioni su invito a congressi internazionali e seminari presso dipartimenti ed istituti.
21 presentazioni a congresso (di cui 11 orali) a congressi nazionali ed internazionali.
60 pubblicazioni su riviste internazionali con referee.

 

Allegati